Call for proposals per la quattordicesima edizione del Festival della Scienza

È aperta la Call for proposals per la quattordicesima edizione del Festival della Scienza, che si terrà a Genova, dal 27 ottobre al 6 novembre 2016, e avrà come parola chiave ‘Segni':

“La scienza studia i segni che l'uomo ravvisa nella natura, ma anche la scienza è scritta con i segni di un linguaggio appropriato inventato dall'uomo; addirittura l'interazione razionale ed emozionale tra esseri viventi si sviluppa attraverso segni.
I segni del linguaggio matematico, i segni dell'evoluzione scritti nel tempo profondo, i segni molecolari, i segni genetici, la ricerca di segni di vita su altri pianeti, i segni del linguaggio comune, le prove del delitto, moltissime sono le tipologie di segni analizzati dalla scienza.
Da sempre l'aspirazione dell'uomo è di segnare il proprio passaggio sulla Terra, di lasciare un segno di cambiamento sull'ambiente in cui vive. In ogni epoca l'uomo ha lasciato documentazione di una sorta di comunicazione, di testimonianza fatta secondo i segni propri di ciascuna civiltà”.

Come nelle precedenti edizioni, il Festival vuole coinvolgere il maggior numero possibile di persone e istituzioni operanti sia sul territorio italiano sia in ambito internazionale fin dall’inizio del processo di ideazione dei contenuti del programma.

Particolare importanza viene conferita al carattere interattivo degli eventi proposti, per avvicinare il pubblico al mondo della scienza e della tecnologia in maniera al contempo divertente ed efficace.
L’invito sollecita proposte in questo spirito per le seguenti tipologie di eventi:
* Conferenze: lectio magistralis, dialoghi e incontri con scienziati di rilievo internazionale, con preferenza per relatori che non siano già stati ospiti del Festival.
* Mostre: rispettivamente esposizioni e singole installazioni a carattere didattico, scientifico, artistico e interattivo.
* Laboratori: iniziative nelle quali i visitatori sono protagonisti di esperimenti e di attività sotto la guida degli animatori scientifici.
* Eventi speciali: Open days, performance, dimostrazioni.
* Spettacoli: rappresentazioni teatrali, concerti, danze, proiezioni cinematografiche, cicli a tema.

Ad ogni soggetto proponente è consentito l'inserimento di non più di due proposte.

Tutte le proposte inviate verranno valutate dal Consiglio Scientifico del Festival della Scienza che, a suo insindacabile giudizio, valuterà, in collaborazione con lo staff organizzativo, gli eventi che potranno far parte del programma ufficiale della prossima edizione del Festival.

Le proposte verranno valutate sulla base dei seguenti criteri:
* attinenza con la parola chiave e con le tematiche dell’anno
* interesse dell’argomento e dei contenuti scientifici proposti
* originalità
* autorevolezza del referente scientifico
* chiarezza e precisione nella compilazione del form e nell’esposizione della proposta
* cura e attenzione della componente comunicativa e relazionale
* interattività
* fattibilità operativa
* correttezza e coerenza delle componenti economiche evidenziate

L'eventuale accettazione della proposta non comporta la copertura dei costi dell'evento: la concessione o meno di un contributo è a totale discrezione del Festival della Scienza.

Il Prof. Michele Piana, prorettore a ricerca e trasferimento tecnologico, invita, ovviamente senza nessun obbligo, oltre a seguire come di consueto l’iter per la registrazione e l’inserimento on-line delle proposte sul sito del Festival, come specificato in calce, a comunicare i loro elementi essenziali inviando una email a portavoce@unige.it, specificando nell’oggetto “Festival della Scienza 2016”.
Tale comunicazione ha la sola finalità di essere portati tempestivamente a conoscenza delle proposte formulate dall’Università, con l’obiettivo di favorire una comunicazione coordinata ai media.

Per ulteriori informazioni e per accedere al sistema di inserimento delle proposte: http://www.festivalscienza.it/site/home/call-for-proposals-2016.html

14/01/2016